RICERCA:
  •   Favorire
    il PROGRESSO SCIENTIFICO
  •      attenzione
    responsabilitÓ
     VERSO IL TERRITORIO
  •     Il Valore
      della RICERCA
  •     Il Valore
      della QUALITA'
  • innovazione
       SCIENTIFICA
 
Selezione di notizie riguardanti il mondo farmaceutico, a cura della Direzione Corporate Communication.
 
 
Ricerca:
 
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 |
28.07.2010
Fu vera "crisi"?

Da: Notiziario Chimico Farmaceutico

La storia è fatta di accadimenti: i perdenti li considerano avversità, i vincenti occasioni. E` proprio questa forse, la  visione con cui la realtà industriale farmaceutica del nostro Paese affronta la difficile congiuntura internazionale [...]



Vedi allegato
 
08.07.2010
Un dottore formato valigia

Da: Qui Touring

[...] nel giro di pochi mesi sarà in commercio anche l`Eurartesim della Sigma Tau, farmaco per la cura base di diidroartemisinina e piperachina; tra i vantaggi, la brevità della terapia (3 giorni) e il numero ridotto di compresse: due al giorno.



Vedi allegato
 
08.07.2010
FARMACI: CAVAZZA (FARMINDUSTRIA), CI COSTRINGONO A EMIGRARE

Da: Adnkronos Salute

Roma, 7 lug. (Adnkronos Salute) - "Ci costringono a emigrare". Guardare all`estero per le industrie del farmaco italiane "è un fatto ineluttabile, dal momento che ci costringono a morire in Italia o ad andare altrove". Così Claudio Cavazza, vicepresidente di Farmindustria commenta il via libera della Commissione Bilancio del Senato all`emendamento che modifica testo della manovra nel passaggio relativo alla farmaceutica.



Vedi allegato
 
08.07.2010
MANOVRA: CAVAZZA (FARMINDUSTRIA), CI COSTRINGONO AD EMIGRARE

Da: Ansa

ROMA, 7 LUG - "O moriamo in Italia o ce ne andiamo fuori": così Claudio Cavazza, vicepresidente di Farmindustria, reagisce e commenta duramente l`emendamento alla manovra finanziaria, approvato questo pomeriggio, che scarica sull`industria farmaceutica metà dello sconto del 3,65% che dovevano pagare inizialmente i farmacisti.



Vedi allegato
 
08.07.2010
MANOVRA: CAVAZZA, COSI` CI COSTRINGONO AD EMIGRARE

Da: Agi

Roma, 7 lug. - "Se continuano cosi` ci costringono ad emigrare". Cosi` il vicepresidente di Farmindustria, Claudio Cavazza ha commentato l`approvazione dell`emendamento della manovra finanziaria, che carica sull`industria farmaceutica la meta` dello sconto del 3,65% previsto inizialmente per le farmacie. "Non si e` capito il valore della ricerca e dell`innovazione, unico modo per contrastare l`invasione del mercato orientale. In Italia - ha sottolineato Claudio Cavazza - sono stati persi gia` 4 lavoratori di ricerca, e` come perdere la cappella Sistina. Basta con i tagli allo sviluppo.



Vedi allegato
 
08.07.2010
Toghe fuori dal blocco retribuzioni.

Da: Il Sole 24 Ore

Salvati dal blocco delle retribuzioni, magistrati ordinari, militari, amministrativi e contabili, avvocati e procuratori dello stato subiranno in compenso il taglio del 15% delle indennità speciali [...]



Vedi allegato
 
06.07.2010
Il settore farmaceutico si rafforza, produce il 29% dell`export laziale.

Da: La Repubblica - Roma

Se la crisi è stata globale, la ripresa si differenzia a livello locale, intendendo per locale interi paesi o, all`interno di questi, singole regioni. L`economia laziale non fa eccezioni [...]



Vedi allegato
 
01.07.2010
Un impegno etico per le patologie rare.

Da: Dossier Il Giornale - Lombardia

La ricerca, si sa, è il motore del progresso farmacologico e i passi avanti fatti nel corso degli anni in molti ambiti terapeutici ne sono la prova tangibile [...]



Vedi allegato
 
28.06.2010
Effetto Grecia sulle fusioni: saltati deal per 143 miliardi

Da: Il Sole 24 Ore

Gli investitori, banche e private equity, all`inizio dell`anno avevano riposto grande fiducia nella ripresa della corsa alle acquisizioni. Ma i timori di nuove crisi provocate dal debito pubblico dei paesi europei e la volatilità dei mercati hanno scoraggiato i manager a prendere decisioni su nuove acquisizioni.



Vedi allegato
 
24.06.2010
Il governo apre all`industria farmaceutica.

Da: Il Tempo

Tra Farmindustria e Governo sembrerebbe pace fatta. A dimostrarlo sono le parole del presidente della categoria Sergio Dompé a conclusione dell`assemblea annuale [...]



Vedi allegato
 
18.06.2010
Piccole Pharma non crescono.

Da: L`Espresso

E` un mercato che muove ogni anno 17 miliardi e mezzo di euro sborsati in massima parte dal Ssn (11.200 milioni nel 2009) ma anche dai cittadini (6.200). Un mercato che non diminuisce nonostante le mille manovre governative disegnate per contenere la spesa farmaceutica [...]



Vedi allegato
 
17.06.2010
Farmaceutica: alleanza Italia-Usa, storie di quattro successi.

Da: Adnkronos

Washington, 16 giugno. Quattro esempi di collaborazione "fruttuosa" fra Italia e Stati Uniti nel settore della farmaceutica, quattro alleanze di successo fra aziende azzurre e a stelle e strisce [...]



Vedi allegato
 
17.06.2010
Asse Italia-Usa sui farmaci.

Da: Il Sole 24Ore

Conquistare gli investimenti di Big Pharma, candidarsi a un ruolo di protagonista nel mercato globale del settore farmaceutico. C`è un sistema-Italia che ha deciso di uscire dalla nicchia [...]



Vedi allegato
 
15.06.2010
Un impegno etico per le patologie rare.

Da: SANISSIMI

La ricerca, si sa, è il motore del progresso farmacologico e i passi avanti fatti nel corso degli anni in molti ambiti terapeutici ne sono la prova tangibile. Ci sono però settori, come quello delle malattie rare [...]



Vedi allegato
 
11.06.2010
Sono pillole ricostituenti per il paese.

Da: Il Mondo

Il settore farmaceutico vive una fase di forte ristrutturazione a livello internazionale. In Italia il saldo con l`estero dei medicinali, per la prima volta dopo dieci anni, è negativo per quasi 1 miliardo di euro [...]



Vedi allegato
 
31.05.2010
Si riparte dal parco acquatico.

Da: Messaggero Magazine

L`industria è sempre la risorsa maggiore: sviluppatasi grazie alle politiche statali legate alla ex Cassa per il Mezzogiorno è da sempre il punto forte dell`economia di Pomezia [...]



Vedi allegato
 
20.05.2010
Un Moratti del farmaceutico: una soluzione per la ricerca?

Da: Medici Oggi

I più giovani forse non sanno e i meno giovani probabilmente non ricordano che il nostro paese ha avuto una ricerca farmacologica di grande rilievo [...]



Vedi allegato
 
17.05.2010
Una nuova cura: la ricostruzione.

Da: Salute e benessere

Un cuore affaticato va nutrito e non stimolato a colpi di frusta, come alcune terapie farmacologiche del passato hanno tentato di fare. Fallendo miseramente, peraltro. [...]



Vedi allegato
 
12.05.2010
Pi¨ risorse con le detrazioni fiscali.

Da: Il sole 24 Ore - Roma

Sono gli enti pubblici a trainare la ricerca industriale nel Lazio, mentre quella privata segna il passo rispetto alle altre regioni italiane [...]



Vedi allegato
 
11.05.2010
Anche la Lp(a) tra i fattori di rischio cardiovascolare.

Da: Astro Radio

Giornalista: è stato identificato un nuovo fattore di rischio cardiovascolare: la lipoproteina(a). Uno studio, pubblicato alla fine del 2009 sul New England Journal of Medecine [...]



Vedi allegato
 
11.05.2010
Tocca alla lipoproteina (a) salire sul banco degli imputati di infarto.

Da: Med Web

La lipoproteina(a) si fa strada come fattore di rischio per infarto miocardico. E` quanto dimostra lo studio Procardia [...]



Vedi allegato
 
11.05.2010
Aumenta il rischio di IMA con elevati livelli di Lp(a).

Da: Medicinae Doctor

I risultati dello studio genetico europeo PROCARDIS (NEJM 2009; 361: 2518-28) condotto con la colllaborazione dell`Istituto Mario Negri, mostrano che soggetti con livelli elevati di lipoproteina(a) [...]



Vedi allegato
 
11.05.2010
L-carnitina: meno rischi per l`infarto.

Da: Il Farmacista

La l-carnitina, una sostanza endogena nota per il ruolo chiave svolto nel metabiolismo cellulare degli acidi grassi, si è dimostrata efficace nel ridurre i livelli di lipoproteina(a) [...]



Vedi allegato
 
11.05.2010
L-carnitina: arma efficace nel rischio coronarico.

Da: Medico e Paziente

Le novità in ambito di prevenzione cardiovascolare sono sempre interessanti, dato l`elevato impatto delle patologie riconducibili a quest`area. Una particolare attenzione va dunque a uno studio [...]



Vedi allegato
 
04.05.2010
Cavazza, non solo Carnitina.

Da: La Repubblica - Roma

Dopo tanti anni, a Claudio Cavazza è rimasto un cruccio. Quella vittoria al Mundial spagnolo del 1982, "alla fine ci ha nuociuto". La Sigma Tau, l`azienda di Pomezia che Cavazza [...]



Vedi allegato
 
27.04.2010
Archimede abita qui - Corre l`Italia dei brevetti.

Da: Nazione - Carlino - Giorno

Dalle macchine biomediche ai nuovi procedimenti per imbottigliare il vino, dai contenitori per la pasta ai dispositivi ortopedici, senza dimenticare il design d`autore [...]



Vedi allegato
 
27.04.2010
L`italia dei brevetti cresce in Europa grazie a Stm e Fiat.

Da: Il sole 24 Ore.

Sono strumenti medici e packaging il motore dell`inventiva italiana che cerca di farsi spazio in Europa. I dati dell`Osservatorio di Unioncamere sui brevetti [...]



Vedi allegato
 
26.04.2010
Da scienziato a imprenditore.

Da: Capital

Lasciano un posto sicuro all`università e fanno il salto: da scienziato a imprenditore. Non tanto per lo stipendio che lasciano: un direttore di ricerca, infatti, difficilmente guadagna più di 3mila euro al mese [...]



Vedi allegato
 
26.04.2010
Archivio di sapere.

Da: Sfera

Accolgo con piacere l’invito a presentare il caso della rivista Sfera, un’avventura culturale nata proprio con l’ambizione di voler conciliare, per citare il tema cui è dedicato questa uscita monografica di NB, istinto e strategia. L’intuizione è stata quella di rinnovare i modi e le forme della divulgazione scientifica chiamando in causa anche gli esempi più alti del pensiero umanistico (dalle arti visive alla poesia, dalla fotografia alla riflessione filosofica) [...]



Vedi allegato
 
20.04.2010
Malaria: domenica la giornata mondiale.

Da: La Repubblica - Salute

Ogni anno fino a 500 milioni di casi in tutto il pianeta, Africa in primo luogo ma anche Asia e Sud America. La malaria, seconda malattia infettiva per mortalità [...]



Vedi allegato
 
20.04.2010
L`invecchiamento va combattuto.

Da: Il Giornale

Tra i sogni di molte donne vi è quello di avere come amico un chirurgo plastico. Grazie ai suoi interventi ritengono di poter combattere il passare degli anni [...]



Vedi allegato
 
20.04.2010
I valori subdoli della lipoproteina(a).

Da: La Nazione

Attenzione a un nemico per il cuore poco noto. Si chiama lipoproteina a (LpA) e può essere  un fattore di rischio cardiovascolare indipendente da quelli tradizionali [...]


Vedi allegato
 
20.04.2010
I valori subdoli della lipoproteina(a).

Da: Il Resto del Carlino

Attenzione a un nemico per il cuore poco noto. Si chiama lipoproteina a (LpA) e può essere  un fattore di rischio cardiovascolare indipendente da quelli tradizionali [...]


Vedi allegato
 
20.04.2010
I valori subdoli della lipoproteina(a).

Da: Il Giorno

Attenzione a un nemico per il cuore poco noto. Si chiama lipoproteina a (LpA) e può essere  un fattore di rischio cardiovascolare indipendente da quelli tradizionali [...]



Vedi allegato
 
20.04.2010
Tocca alla lipoproteina (a) salire sul banco degli imputati di infarto.

Da: Corriere Medico

La lipoproteina (a) si fa strada come fattore di rischio per infarto miocardico. E` quanto dimostra lo studio Procardia, pubblicato di recente sul New England Journal of Medecine [...]



Vedi allegato
 
16.04.2010
Lipoproteina: l`infarto miocardico ha il suo perchŔ.

Da: Vita.it

L`aumento della lipoproteina (a) nel sangue porta con sè un maggiore rischio di malattia coronarica e di infarto miocardico [...]



Vedi allegato
 
16.04.2010
L`aumento della lipoproteina (a) causa l`infarto.

Da: Windows Live

Ormai non ci sono più dubbi: la lipoproteina (a), conosciuta come "la proteina che affonda" per la sua elevata densità, è coinvolta nella genesi delle malattie cardiovascolari e ha un ruolo di primo piano nello sviluppo di infarto. [...]



Vedi allegato
 
16.04.2010
Lipoproteina (a) e infarto.

Da: Mio Google

Come conferma di un sospetto fisiopatologico di lunga durata, uno studio pubblicato alla fine del 2009 sul New England Journal of Medecine dimostra che persone con elevati livelli di lipoproteina (a) [...]


Vedi allegato
 
16.04.2010
Correlazione fra lipoproteina (a) e infarto.

Da: Sentieri della medicina.

Come conferma di un sospetto fisiopatologico di lunga durata, uno studio pubblicato alla fine del 2009 sul New England Journal of Medecine dimostra che persone con elevati livelli di lipoproteina (a) [...]



Vedi allegato
 
16.04.2010
L`aumento della lipoproteina (a) causa l`infarto.

Da: Molecularlab

Ormai non ci sono più dubbi: la lipoproteina (a), conosciuta come "la proteina che affonda" per la sua elevata densità, è coinvolta nella genesi delle malattie cardiovascolari e ha un ruolo di primo piano nello sviluppo di infarto. [...]



Vedi allegato
 
16.04.2010
La lipoproteina (a)

Da: Rai Radio Uno ľ La Medicina

Giornalista: Non solo pressione alta, non solo colesterolo, non solo obesità, non solo fumo. Ai già noti fattori di rischio per l’infarto ora si aggiunge un nuovo fattore indipendente: la lipoproteina(a). [...]



Vedi allegato
 
15.04.2010
FARMACI: PECORELLI (AIFA), CONDIVISIONE CHIAVE PER NUOVI MEDICINALI.

Da: AdnKronos Salute

(Adnkronos Salute) - Insomma, più `trasparenza` nell`interesse del risultato finale, che secondo il presidente dell`Aifa deve interessare anche i dati negativi. "Pubblicarli è utile: aiuta anche industria e ricercatori a non perdere tempo su strade già battute da altri. Ma oggi sono pochi quelli che pubblicano i dati negativi", riflette.



Vedi allegato
 
15.04.2010
Lipoproteina: l`infarto miocardico ha il suo perchŔ.

Da: SanitÓ & Ricerca

L`aumento della Lipoproteina (a) nel sangue porta con sé un maggiore rischio di malattia coronarica e di infarto miocardico. La conferma è arrivata da una nuova ricerca [...]



Vedi allegato
 
09.04.2010
Anche la Lp(a) tra i fattori di rischio cardiovascolare.

Da: Il Giornale.it

Fino a qualche tempo fa era un enigma, un grosso punto interrogativo in attesa di una risposta certa. Ora non ci sono più dubbi: la lipoproteina (a) rientra di diritto nella poco invidiabile cerchia dei "killer del cuore" [..]



Vedi allegato
 
09.04.2010
Anche la Lp(a) tra i fattori di rischio cardiovascolare.

Da: Il Giornale

Fino a qualche tempo fa era un enigma, un grosso punto interrogativo in attesa di una risposta certa. Ora non ci sono più dubbi: la lipoproteina (a) rientra di diritto nella poco invidiabile cerchia dei "killer del cuore" [..]



Vedi allegato
 
09.04.2010
L`aumento della lipoproteina (a) causa l`infarto.

Da: Editrice Kurtis

Ormai non ci sono più dubbi: la lipoproteina (a), conosciuta come "la proteina che affonda" per la sua elevata densità, è coinvolta nella genesi delle malattie cardiovascolari ed ha un ruolo di primo piano nello sviluppo di infarto. [...]



Vedi allegato
 
09.04.2010
Lipoproteina Lp(a): un`acquisizione biochimica fra le pi¨ recenti.

Da: Il Nuovo Medico d`Italia Online

E` una particolare proteina, Lp(a), analoga al colesterolo. In uno studio effettuato su 400 pazienti all`Ospedale San Giovanni, essa è risultata significativamente aumentata [...]



Vedi allegato
 
08.04.2010
L-carnitina promettente contro l`infarto.

Da: Solgar

In occasione del congresso "Conoscere e curare il cuore 2010", promosso a Firenze dal Centro Nazionale per la Lotta contro l`Infarto, gli esperti si sono confrontati sul ruolo del controllo della lipoproteina (a). [...]



Vedi allegato
 
08.04.2010
Cuore malato in Europa: il costo Ŕ di 192 miliardi.

Da: La Gazzetta del Mezzogiorno

Cuore malato, quanto mi costi. Le cifre sono impressionanti: spesi, in Europa, nel 2006, per curare cuore e circolazione circa 192 miliardi di euro [...]



Vedi allegato
 
08.04.2010
Smascherato nuovo killer del cuore, l`aumento della Lipoproteina (a) causa l`infarto.

Da: Farmacie Italiane

Identificato con certezza un nuovo fattore indipendente di rischio cardiovascolare: una ricerca genetica europea conferma in modo inequivocabile che livelli plasmatici elevati di lipoproteina (a) sono causa di un aumento del rischio di malattia coronarica e di infarto miocardico. [...]



Vedi allegato
 
08.04.2010
Infarto: carnitina e statine, insieme ok.

Da: Docstoc

Si chiama lipoproteina A, sta nel sangue, ma quando altera i suoi valori cominciano i guai per il nostro cuore. Scoperta nel 1963, è stata a lungo motivo di discussione se fosse causa o conseguenza dell`infarto [...]



Vedi allegato
 
08.04.2010
SanitÓ: a Firenze smascherato nuovo killer del cuore, lipoproteina.

Da: La Cronaca.it

(AGI) - Firenze, 26 marzo - Individuato il killer, resta però il problema di bloccarlo, per prevenire il rischio cardiovascolare. Dieta ed esercizio fisico non si sono dimostrati in grado di riportare a valori normali la concentrazione plasmatica di Lp(a).



Vedi allegato
 
08.04.2010
Lipoproteina, nuovo killer del cuore.

Da: Etruria Medica

Ha un ruolo di primo piano nello sviluppo di infarto.  Uno studio pubblicato alla fine del 2009 sul New England Journal of Medecine dimostra che persone con elevati livelli di questa proteina presentano un rischio di infarto raddoppiato rispetto ad altre persone. [...]



Vedi allegato
 
06.04.2010
La proteina "spia" del rischio infarto.

Da: La Repubblica - Salute

Due notizie, dio segno opposto, arrivano in contemporanea dal simposio "Conoscere e curare il cuore 2010", promosso a Firenze dal Centro Nazionale per la Lotta contro l`Infarto. [...]



Vedi allegato
 
06.04.2010
Sigma Tau acquista il settore farmaceutico di Enzon.

Da: Il Farmacista

La Sigma Tau ha acquisito il settore speciality care della Enzon Pharmaceuticals, Inc.  (Nasdaq: ENZN) dietro uno sborso di 300 milioni di dollari in contanti e un`ulteriore somma - fino a un massimo di 27 milioni di dollari, sempre in contanti - in base al conseguimento di obiettivi stabiliti dall`accordo. [...]



Vedi allegato
 
06.04.2010
Spesa italiana in Usa: Sigma Tau compera Enzon.

Da: Il tempo - Salute e benessere

Una delle più importanti aziende italiane, la Sigma Tau, ha annunciato l`acquisto del ramo "farmaci per malattie rare" di Enzon, società quotata al Nasdaq, per una cifra pari a 200 milioni di euro, più 18 milioni legati al raggiungimento di obiettivi concordati [...]



Vedi allegato
 
31.03.2010
Smascherato un nuovo killer del cuore.

Da: Gazzetta del Sud

Ormai non ci sono piu` dubbi: la lipoproteina(a), conosciuta come `la proteina che affonda` per la sua elevata densita`, e` coinvolta nella genesi delle malattie cardiovascolari e ha un ruolo di primo piano nello sviluppo di infarto. Uno studio pubblicato alla fine del 2009 sul New England Journal of Medicine dimostra che persone con livelli elevati di questa proteina presentano un rischio di infarto raddoppiato rispetto ad altre persone. [...]



Vedi allegato
 
31.03.2010
La riscoperta della carnitina per combattere gli infarti.

Da: Il Tirreno

Ha compiuto cento anni, ma non li dimostra. Anzi, oggi la L-carnitina evidenzia la propria efficacia nel contrastare una proteina capace di dare trombosi vascolare, causa dell`infarto. [...]



Vedi allegato
 
31.03.2010
Salute: smascherato nuovo killer del cuore, Ŕ una proteina.

Da: Yahoo Notizie

Identificato con certezza un nuovo fattore di rischio cardiovascolare: è la lipoproteina (a), conosciuta come "la proteina che affonda" per la sua elevata densità, che ha un ruolo di primo piano nello sviluppo di infarto. [...]



Vedi allegato
 
31.03.2010
Tutta colpa della lipoproteina.

Da: Vivere in armonia.

Identificato con certezza un nuovo fattore di rischio cardiovascolare: è la lipoproteina (a), conosciuta come "la proteina che affonda" per la sua elevata densità, che ha un ruolo di primo piano nello sviluppo di infarto. [...]



Vedi allegato
 
31.03.2010
SALUTE: AMINOACIDO NATURALE NUOVO ALLEATO CONTRO `SUPER-COLESTEROLO`.

Da: Virgilio Notizie

Il super-colesterolo ha un nome. Si tratta della lipoproteina(a), conosciuta come `la proteina che affonda` per la sua elevata densita`, che raddoppia il rischio di infarto e provoca malattie cardiovascolari. Sono i dati di uno studio pubblicato sul New England Journal of Medicine illustrati a "Conoscere e curare il cuore 2010", simposio promosso a Firenze dal Centro nazionale per la Lotta contro l`Infarto, durante il quale sono stati presentati i risultati nella riduzione di livelli di lipoproteina(a) si sono ottenuti recentemente con la L-carnitina, una sostanza endogena nota per il ruolo chiave svolto nel metabolismo cellulare degli acidi grassi. [...]



Vedi allegato
 
31.03.2010
Lipoproteina: si aggiunge alla lista delle cause di cardiopatie.

Da: Virgilio Notizie

Ormai non ci sono piu` dubbi: la lipoproteina(a), conosciuta come `la proteina che affonda` per la sua elevata densita`, e` coinvolta nella genesi delle malattie cardiovascolari e ha un ruolo di primo piano nello sviluppo di infarto. Uno studio pubblicato alla fine del 2009 sul New England Journal of Medicine dimostra che persone con livelli elevati di questa proteina presentano un rischio di infarto raddoppiato rispetto ad altre persone. [...]



Vedi allegato
 
31.03.2010
Cuore: l`aumento della lipoproteina (a) causa l`infarto.

Da: Salute Domani

La lipoproteina(a), conosciuta come `la proteina che affonda` per la sua elevata densita`, e` coinvolta nella genesi delle malattie cardiovascolari e ha un ruolo di primo piano nello sviluppo di infarto. Uno studio pubblicato alla fine del 2009 sul New England Journal of Medicine dimostra che persone con livelli elevati di questa proteina presentano un rischio di infarto raddoppiato rispetto ad altre persone. [...]



Vedi allegato
 
31.03.2010
SANITA`: CON FORTI DOSI LIPOPROTEINA(A) SALE RISCHIO INFARTO.

Da: Regione Toscana

(ANSA) - FIRENZE, 26 MAR - E` la lipoproteina(a) la causa della nascita di numerose malattie cardiovascolari: le persone che ne hanno in forti dosi rischiano l`infarto il doppio o il quadruplo rispetto agli altri. Per combatterla e ridurne i valori puo` essere utilizzata la Lcarnitina, una sostanza endogena nota per il ruolo chiave svolto nel metabolismo cellulare degli acidi grassi.



Vedi allegato
 
31.03.2010
Lipoproteina: si aggiunge alla lista delle cause di cardiopatie.

Da: Liquidarea.com

Firenze, 26 mar. - Ormai non ci sono piu` dubbi: la lipoproteina(a), conosciuta come `la proteina che affonda` per la sua elevata densita`, e` coinvolta nella genesi delle malattie cardiovascolari e ha un ruolo di primo piano nello sviluppo di infarto. Uno studio pubblicato alla fine del 2009 sul New England Journal of Medicine dimostra che persone con livelli elevati di questa proteina presentano un rischio di infarto raddoppiato rispetto ad altre persone. [...]



Vedi allegato
 
31.03.2010
SanitÓ, malattie cardiovascolari. NovitÓ in un convegno a Firenze.

Da: La Nazione.it

Firenze, 26 marzo 2010. Ormai non ci sono piu` dubbi: la lipoproteina(a), conosciuta come `la proteina che affonda` per la sua elevata densita`, e` coinvolta nella genesi delle malattie cardiovascolari e ha un ruolo di primo piano nello sviluppo di infarto. Uno studio pubblicato alla fine del 2009 sul New England Journal of Medicine dimostra che persone con livelli elevati di questa proteina presentano un rischio di infarto raddoppiato rispetto ad altre persone. [...]



Vedi allegato
 
31.03.2010
SanitÓ, malattie cardiovascolari. NovitÓ in un convegno a Firenze.

Da: Italia News

Firenze, 26 mar. - Ormai non ci sono piu` dubbi: la lipoproteina(a), conosciuta come `la proteina che affonda` per la sua elevata densita`, e` coinvolta nella genesi delle malattie cardiovascolari e ha un ruolo di primo piano nello sviluppo di infarto. Uno studio pubblicato alla fine del 2009 sul New England Journal of Medicine dimostra che persone con livelli elevati di questa proteina presentano un rischio di infarto raddoppiato rispetto ad altre persone. [...]



Vedi allegato
 
31.03.2010
Infarto: proteina "killer" del cuore, se ne parla a Firenze.

Da: Il reporter.it

La lipoproteina è coinvolta nella genesi delle malattie cardiovascolari e livelli elevati di questa proteina raddoppiano il rischio di infarto: un vero e proprio "killer del cuore",  secondo quanto emerso da uno studio pubblicato alla fine del 2009 sul New England Journal of Medecine [...]



Vedi allegato
 
31.03.2010
SALUTE: AMINOACIDO NATURALE NUOVO ALLEATO CONTRO `SUPER-COLESTEROLO`.

Da: Finanza.com

(ASCA) - Roma, 26 mar - Il super-colesterolo ha un nome. Si tratta della lipoproteina(a), conosciuta come `la proteina che affonda` per la sua elevata densita`, che raddoppia il rischio di infarto e provoca malattie cardiovascolari. Sono i dati di uno studio pubblicato sul New England Journal of Medicine illustrati a ``Conoscere e curare il cuore 2010``, simposio promosso a Firenze dal Centro nazionale per la Lotta contro l`Infarto, durante il quale sono stati presentati i risultati nella riduzione di livelli di lipoproteina(a) si sono ottenuti recentemente con la L-carnitina, una sostanza endogena nota per il ruolo chiave svolto nel metabolismo cellulare degli acidi grassi.



Vedi allegato
 
31.03.2010
Smascherato un nuovo killer del cuore, la lipoproteina.

Da: Cybermed.it

Ormai non ci sono piu` dubbi: la lipoproteina(a), conosciuta come `la proteina che affonda` per la sua elevata densita`, e` coinvolta nella genesi delle malattie cardiovascolari e ha un ruolo di primo piano nello sviluppo di infarto. Uno studio pubblicato alla fine del 2009 sul New England Journal of Medicine dimostra che persone con livelli elevati di questa proteina presentano un rischio di infarto raddoppiato rispetto ad altre persone. [...]



Vedi allegato
 
MAPPA DEL SITO | CERTIQUALITY | NOTE LEGALI E COPYRIGHT - 2013© sigma-tau s.p.a. | P.IVA n. 00885531004 | CREDITS